Fermer
Ligue 1 Uber Eats 30 January 2024, 15:03

Gol ed espulsioni, l'AS Monaco in 9 agguanta un punto prezioso contro il Marsiglia

Gol ed espulsioni, l'AS Monaco in 9 agguanta un punto prezioso contro il Marsiglia
Penalizzati da episodi sfavorevoli e costretti a terminare il match in 9 contro 11, i biancorossi hanno saputo reagire alle avversità, ottenendo un prezioso pareggio (2-2) al Vélodrome, grazie alle reti di Wissam Ben Yedder e Maghnes Akliouche.

Un punto prezioso che potrebbe rivelarsi importante per il piazzamento finale in classifica. Costretto a giocare in 10 dall’inizio del primo tempo e poi addirittura in 9 negli ultimi minuti della partita, l’AS Monaco è stoicamente riuscito a resistere in casa del Marsiglia (2-2). In vantaggio all’intervallo grazie ai gol di Wissam Ben Yedder e Maghnes Akliouche, i biancorossi non nascondono qualche rimpianto, visto che l’avvio di match era stato a loro favorevole. Resoconto. ✍️

Facciamo qualche passo indietro 📅

Dopo essersi qualificato per gli ottavi di Coppa di Francia la scorsa settimana, l’AS Monaco torna a giocare in campionato contro l’Olympique di Marsiglia allo Stade Vélodrome. Dopo la sconfitta sofferta nell’ultimo match di Ligue 1 contro il Reims, i biancorossi puntano al risultato pieno per risalire in terza posizione e lasciare i padroni di casa a otto punti di distacco in classifica. Impresa non facile, visto che in questa stagione l’OM è ancora imbattuto nelle partite disputate in casa (9 vittorie, 4 pareggi).

Giocare al Vélodrome significa vivere una delle atmosfere più belle e infuocate di Ligue 1. La scorsa stagione abbiamo ottenuto un pareggio, ma non credo che il fattore campo incida molto sull’esito del match. Il Marsiglia è una grande squadra, una delle migliori in Francia. Anche quest'anno sono molto temibili, noi dovremo essere all'altezza di una gara tosta per fare risultato.
Youssouf FofanaConferenza stampa pre-partita

La formazione 👥

Adi Hütter deve far fronte alle assenze di diversi giocatori impegnati in Coppa d’Africa e in Coppa d’Asia, ma può contare sul ritorno di Mohammed Salisu, schierato da titolare in difesa insieme a Thilo Kehrer e Guillermo Maripán. A centrocampo torna l’asse centrale composto da Denis Zakaria e Youssouf Fofana, mentre in fase offensiva Maghnes Akliouche e Aleksandr Golovin sono a supporto dell’unica punta Wissam Ben Yedder.

Analisi della partita 🎞

Nella splendida cornice di un Vélodrome praticamente esaurito, i biancorossi non si fanno intimorire dall’atmosfera infuocata e gestiscono subito il possesso palla. Dalla linea di centrocampo, un meraviglioso assist di Aleksandr Golovin lancia in profondità Wissam Ben Yedder, che resiste al ritorno di Bamo Meïté e scocca un diagonale di sinistro che non lascia scampo al portiere Pau Lopez (8’).

Un avvio di match segnato da un cartellino rosso

È il decimo gol per il capitano del Monaco, che pochi secondi dopo tenta il raddoppio ma si vede respingere la sua forte conclusione dal portiere dell’OM, pronto anche pochi istanti dopo a bloccare il tiro da fuori area di Denis Zakaria (9’). Le sorti del match sembrano arridere ai monegaschi, ma la situazione cambia in peggio quando, su una leggera trattenuta di Guillermo Maripán su Vitinha lanciato in contropiede, l’arbitro decide di estrarre il cartellino rosso! (11’).

In superiorità numerica il Marsiglia entra in partita e, servito da un preciso passaggio di Aubameyang in area, Vitinha conclude fuori dallo specchio della porta (21’). I ragazzi di Adi Hütter rispondono immediatamente con un’azione fotocopia del primo gol, ma questa volta il diagonale del capitano esce di poco a lato del palo (24’). Il Marsiglia monopolizza il possesso palla e su un diagonale di Vitinha la palla colpisce in pieno il palo: Aubameyang spedisce in rete da sospetta posizione di fuorigioco, ma il gol viene convalidato con l’ausilio del VAR (38’).

Il sinistro magico di Akliouche colpisce ancora

Ma proprio quando le due squadre sembrano destinate a entrare negli spogliatoi sull’1-1, l’AS Monaco sfrutta alla perfezione un contropiede condotto magistralmente da Wissam Ben Yedder e finalizzato con un preciso diagonale sinistro da Maghnes Akliouche (49’ p.t.). Per la giovane speranza biancorossa è il terzo gol contro l’OM in questo campionato.

In vantaggio all’intervallo, i biancorossi subiscono purtroppo la pronta risposta dei padroni di casa. Quattro minuti dopo l’inizio del secondo tempo, Leonardo Balerdi prende palla dal cerchio di centrocampo e, non pressato, scaglia un potente destro da fuori area, imprendibile per Philipp Köhn (49′).

Occasioni gol da entrambe le parti

Con il Monaco costretto a resistere in 10, il portiere biancorosso è attento a deviare in corner con la punta delle dita un insidioso tiro-cross di Aubameyang (67’). Poco dopo Vitinha si rende pericoloso in area piccola, prima con un tap-in rimpallato da Mohammed Salisu e poi con una conclusione alta sopra la traversa (69’).

I biancorossi non si accontentano di difendere e, sugli sviluppi di una bella azione corale, Aleksandr Golovin dai 20 metri lascia partire un sinistro ben respinto da Pau Lopez, lesto a sventare anche il successivo tap-in di testa del capitano monegasco (73’).

L’AS Monaco conclude in 9 ma si tiene stretto il pareggio

Entrambi gli allenatori optano per delle sostituzioni, con il primo ingresso in campo del giovane Eliesse Ben Seghir da più di tre mesi (84’). Costretti a giocare in 10  sin dall’11° minuto del primo tempo, il club del Principato termina la partita addirittura in 9 dopo l’espulsione di Denis Zakaria per doppia ammonizione (87’). L’Olympique di Marsiglia si spinge in avanti e Mohammed Salisu compie un recupero miracoloso per sventare un tiro di Aubameyang a porta sguarnita (90°+2’).

L’ultimo brivido arriva da un cross in area per Vitinha che, solo davanti alla porta, non riesce incredibilmente a depositare in rete, permettendo a Köhn di agguantare il pallone all’altezza della linea di porta (90°+4’). La partita si conclude quindi con questa clamorosa occasione da gol mancata dall’OM: l’AS Monaco esce dal Vélodrome a testa alta e con un punto prezioso. Il prossimo appuntamento è per domenica (ore 13) allo Stade Louis-II contro il Le Havre. Daghe ragazzi! 🇲🇨


Highlights 🎥

8’: Ben Yedder apre le marcature con un preciso diagonale sinistro (0-1)
9’: Lopez respinge la forte conclusiome di Ben Yedder sul primo palo
11’: Maripán viene espulso per una (leggera) trattenuta su Vitinha
21’: Assist in area di Aubameyang, il tiro di Vitinha termina a lato
24’: Servito in profondità da Akliouche, il diagonale del capitano Wiss non trova la porta
38’: Aubameyang pareggia con un tap-in da distanza ravvicinata (1-1)
45°+4’: Sugli sviluppi di un contropiede, il sinistro di Akliouche supera Lopez (1-2)
49’: Balerdi pareggia con un potente tiro da fuori area (2-2)
67’: Köhn devia con la punta delle dita il tiro-cross di Aubameyang
69’: Rimpallo tra Vitinha e Salisu in area piccola e successiva conclusione alta
73’: Il Monaco risponde con un gran tiro di Golovin, respinto da Lopez
87’: Espulsione di Zakaria per somma di ammonizioni: Monaco in 9!
90°+2’: Recupero miracoloso di Salisu sulla conclusione di Aubameyang in area
90°+4’: Solo davanti alla porta, Vitinha sbaglia un facile tap-in

Curiosità statistica 📊

L’AS Monaco è imbattuto in 39 partite di Ligue 1, nelle situazioni in cui si è trovato in vantaggio alla fine del primo tempo (32 vittorie, 7 pareggi): l’ultima sconfitta risale al 2 maggio 2021 contro il Lione (2-3).


📋 La scheda della partita:

Sabato 27 gennaio – Stade Vélodrome

Ligue 1 Uber Eats – 19a giornata: Olympique di Marsiglia 2-2 AS Monaco

Primo tempo: 1-2

Gol: Aubameyang (38’), Balerdi (49’) per l’OM; Ben Yedder (8’), Akliouche (45°+4’) per l’AS Monaco

Cartellini gialli: Soglo (76’) per l’OM; Zakaria (74’) (87’), Kehrer (82’) per l’AS Monaco

Cartellini rossi: Maripán (11’), Zakaria (87’) per l’AS Monaco

Olympique di Marsiglia: Lopez – Clauss (Soglo, 35’, Correa, 78’), Meïté, Balerdi, Garcia – Veretout, Kondogbia, Onana (Sidi Ali, 86’) – Henrique, Vitinha, Aubameyang

In panchina: Blanco, Jousselin, Nyakossi, Sparagna, Soglo, Tika, Correa, Moreira, Sidi Ali

Allenatore: Gennaro Gattuso

AS Monaco: Köhn – Kehrer, Maripán, Salisu – Vanderson, Zakaria, Fofana, Ouattara – Golovin, Akliouche (Ben Seghir, 86’) – Ben Yedder © (Matsima, 89’)

In panchina: Majecki, Cartillier, Matsima, Ben Seghir, Coulibaly, Diop, Magassa, Boadu, Michal

Allenatore: Adi Hütter