Fermer
Ligue 1 Uber Eats 05 November 2023, 19:41

L'AS Monaco torna alla vittoria contro il Brest

L'AS Monaco torna alla vittoria contro il Brest
Al termine di una partita molto combattuta, i biancorossi hanno avuto la meglio contro un'intraprendente Brest, riuscendo a tornare al secondo posto. I marcatori sono stati Denis Zakaria e Aleksandr Golovin.

Che bella partita! Sotto gli occhi del Principe Alberto II di Monaco e del presidente dell’AS Monaco Dmitry Rybolovlev, il club del Principato è tornato a vincere contro il Brest dopo una combattuta partita conclusasi 2-0. vittoria Con questa vittoria i biancorossi rimangono al terzo posto in Ligue 1. Resoconto. 🗓

Facciamo qualche passo indietro 📅

Sorpresi a Lille (2-0), i biancorossi avevano solo un obiettivo: reagire, proprio come aveva affermato l’allenatore Adi Hütter in conferenza stampa. Dopo aver vinto le ultime due partite in casa contro Marsiglia e Metz, il Monaco non dovrà fare l’errore di sottovalutare il Brest, attualmente al sesto posto in classifica e reduce da una prestazione incoraggiante contro il PSG nonostante la sconfitta.

Sono una squadra ottima e solida. Ma ci prepareremo bene per questa partita e faremo attenzione ai cross poiché vogliamo ottenere un buon risultato in casa nostra. Questa è una partita molto importante per noi perché vogliamo riprendere la giusta rotta dopo la partita di Lille. Il Brest è sesto dopo 10 partite, e rispetto molto questa squadra, ma noi lotteremo per i 3 punti per risalire la classifica.
Adi HütterAllenatore dell'AS Monaco

La formazione 👥

All’inizio di questa 11° giornata di Ligue 1, il tecnico monegasco ha deciso di tornare a schierare una formazione 3-4-2-1 con Soungoutou Magassa, Guillermo Maripán e Wilfried Singo in difesa. Folarin Balogun è stato schierato come unica punta, supportato da Aleksandr Golovin e Maghnes Akliouche, mentre Krépin Diatta e Ismail Jakobs giocheranno come terzini.

Analisi della partita 🎞

Lo Stadio Louis-II era più che gremito che mai con quasi 5.000 giovani calciatori che si erano presentati per l’evento “Tous au Stade” e i biancorossi erano determinati a iniziare bene la partita. Già al secondo minuto, in seguito a un corner respinto male, Soungoutou Magassa ha scagliato un tiro potente che è stato parato da Marco Bizot (2’). Poi Denis Zakaria da posizione defilata ha scagliato un tiro che è andato sopra la traversa.

Il colpo di testa di Zakaria

I monegaschi erano quasi andati sotto col punteggio quando Jérémy Le Douaron ha segnato insaccando il pallone sul palo lontano. Fortunatamente, un precedente fallo di Pierre Lees-Melou è stato rivisto dal VAR e il gol è stato annullato (11’). Al contrario non c’è stato alcun fallo sul colpo di testa vincente di Denis Zakaria su corner di Aleksandr Golovin, che ha anticipato il portiere del Brest. Si tratta del suo primo gol con la maglia del Monaco e del secondo assist stagionale del giocatore russo.

La storia di un gol annullato

In vantaggio di un gol, i giocatori monegaschi, e in particolare Krépin Diatta, ha del suo meglio per respingere il tiro al volo di Brendan Chardonnet (18’). Il Monaco ha avuto la maggior parte del possesso all’inizio della partita e, dopo una bella combinazione tra Golo’, Maghnes Akliouche e Folarin Balogun, quest’ultimo strega il portiere con un tiro pungente. Purtroppo il gol viene annullato perché l’americano era in leggero fuorigioco (24’).

Nella prima mezz’ora vengono annullati una serie di gol: questa volta è il Brest a pensare di aver pareggiato. Tuttavia, Lilian Brassier è stato giustamente segnalato in fuorigioco dal guardalinee su calcio di punizione di Kenny Lala (27’). In seguito a queste decisioni arbitrali, la partita si è scaldata ed è iniziata una vera e propria battaglia sul campo da gioco.

Golo’ spedisce nuovamente la palla nell’angolino alto

Tuttavia, Philipp Köhn deve lucidità rimanere lucido per leggere il cross di Romain Del Castillo per Steve Mounié sul dischetto del rigore (55′). Poi, nell’azione successiva, dopo un errore di Chardonnet, Balo sfida Marco Bizot ma il suo tentativo viene bloccato in extremis da Brassier (56′). Nel tentativo di raddoppiare il vantaggio, Adi Hütter fa entrare Wissam Ben Yedder poco dopo l’ora di gioco.

Da uno dei suoi primi palloni, Balogun si è fatto trovare pronto per l’inserimento di Youss in un solo tocco. Quest’ultimo ha corso in area prima di crossare verso Aleksandr Golovin. Dopo aver controllato il pallone, l’attaccante ha spedito la palla nell’angolino alto (ancora una volta) (69′). Una bella prestazione per il giocatore che ha appena segnato il quinto gol nella stagione 2023-2024.

La fortuna sorride ai biancorossi

Nonostante i due gol di svantaggio, il Brest non si è arreso e i giocatori monegaschi sono stati fortunati. Il colpo di testa di Brendan Chardonnet da un corner va sul palo sinistro (71’), mentre il potente tiro di Pierre Lees-Melou viene respinto dal portiere dei biancorossi (77’). In seguito a queste situazioni pericolose, l’allenatore del club monegasco ha effettuato altri due cambi, con l’ingresso di Kassoum Ouattara, facendo il suo esordio ufficiale (80’).

Vittoria riconquistata

Con queste due situazioni pericolose alle spalle, l’AS Monaco si spinge nuovamente in avanti e Takumi Minamino, entrato in campo insieme all’ex giocatore dell’Amiens, pensa di portare la squadra sul 3-0 con un tiro dai 25 metri, ma la traiettoria letta viene letta bene da Marco Bizot (85’). Così come il tiro del nuovo acquisto del Monaco (90+1’). La partita finisce in 11 contro 10, poiché Lilian Brassier viene espulso nei minuti di recupero per un fallo grave su Myron Boadu (90+3’).

I biancorossi hanno vinto 2-0 e hanno reagito nel migliore dei modi alla sconfitta di Lille. Ora sono provvisoriamente tornati al secondo posto, a un punto dai leader del PSG. Il prossimo appuntamento è a Le Havre sabato prossimo (ore 21:00), in quella che sarà l’ultima partita prima della nuova delle nazionali. Forza ragazzi! 👏

Highlights 🎥

2’: il tiro potente di Magassa viene parato da Bizot
7’: Zakaria tira troppo alto da stretto posizione defilata
11’: gol annullato a Le Douaron dopo aver controllato il VAR
16’: Zakaria apre le marcature con un colpo di testa (1-0)
18’: tiro al volo di Chardonnet bloccato da Diatta
24’: gol annullato a Balogun per fuorigioco
27’: gol annullato a Brassier per fuorigioco
56’: Il tiro di Balogun viene bloccato all’ultimo momento da Brassier
69’: Golo’ porta il Monaco al raddoppio con un tiro nell’angolino alto (2-0)
71’: colpo di testa di Chardonnet che colpisce il palo sinistro
77’: Köhn devia sulla traversa il tiro di Lees-Melou
85’: splendido tiro di Minamino dai 25 metri che Bizot respinge in angolo
90+1’: Ouattara tenta la fortuna dai 20 metri, ma Bizot para il tiro
90+3’: secondo giallo per Brassier che viene espulso

La statistica 📊

Denis Zakaria ha segnato il suo primo gol in Ligue 1 contro il Brest e il primo nei cinque principali campionati europei dal 6 febbraio 2022 con la Juventus contro il Verona in Serie A. Diventa l’undicesimo marcatore del Monaco in questa stagione, un record per la Ligue 1 (il Rennes ne aveva 10 prima della partita di Nizza).


📋 La scheda della partita:

Domenica 5 novembre – Stadio Louis-II

Ligue 1 – Prima giornata: AS Monaco 2-0 Stade Brestois

Primo tempo: 1-0

Gol: Zakaria (16’), Golovin (69’) per l’AS Monaco

Cartellini gialli: Golovin (62’) per l’AS Monaco; Locko (8’), Brassier (62’), (90+3’), Lees-Melou (67’) per il Brest

Cartellino rosso: Brassier (90+3’)

AS Monaco: Köhn – Singo, Maripán, Magassa – Diatta, Fofana © (Camara, 89’), Zakaria, Jakobs (Ouattara, 81’) – Akliouche (Ben Yedder, 65’), Golovin (Boadu, 89’) – Balogun (Minamino, 81’)

Sostituzioni: Majecki, Matsima, Ouattara, Camara, Diop, Matazo, Minamino, Ben Yedder, Boadu

Allenatore: Adi Hütter

Stade Brestois: Bizot – Lala, Chardonnet ©, Brassier, Locko – Camara (Doumbia, 72’), Lees-Melou, Magnetti (Pereira Lage, 83’) – Del Castillo (Brahimi, 83’), Mounié (Satriano, 72’), Le Douaron (Camblan, 42’)

Sostituzioni: Coudert, Amavi, Dari, Le Cardinal, Doumbia, Pereira Lage, Brahimi, Camblan, Satriano

Allenatore: Eric Roy