Fermer
Preparazione 29 July 2023, 20:10

L'AS Monaco subisce una sconfitta di misura da un Genoa compatto

L'AS Monaco subisce una sconfitta di misura da un Genoa compatto
Sorpresi fin dall'inizio da un rigore alquanto generoso, i biancorossi si sono scontrati con un Genoa ben organizzato e alla fine hanno subito una sconfitta di misura per 1-0.

Una sconfitta di misura senza conseguenze. Imbrigliato da un Genoa compatto e organizzato, passato in vantaggio dal dischetto, alla fine l’AS Monaco ha subito una sconfitta di misura per 1-0. Resoconto.📋

Una formazione completamente nuova

Dopo la splendida vittoria per 2-3 contro il Bologna, l’allenatore Adi Hütter sta dando spazio a una formazione completamente nuova. Tra i pali è stato scelto “Radeck” Majecki, con Ritchy Valme e Soungoutou Magassa schierati nella difesa a tre, mentre il tandem Volland – Ben Seghir giocava a sostegno di Myron Boadu.

Il Genoa sblocca la partita dal.. dischetto.

Avvolta da un’atmosfera fantastica, la partita inizia subito forte e il portiere monegasco è chiamato subito  in causa quando il tiro di Puscas viene deviato a lato (1’). Poi dal corner successivo arriva il colpo di testa di Dragusin (2’). Il difensore centrale rumeno, dalle spiccate doti offensive, si fa nuovamente vedere in aria, ma senza mettere pericolo la porta dei biancorossi (9′). Tuttavia, alla fine il Genoa sblocca la partita con Albert Gudmundsson su un rigore alquanto generoso (1-0, 17’).

Eliesse Ben Seghir suona la carica.

C’è stato bisogno anche della copertura e di un tackle sontuoso di Soungoutou Magassa per impedire a George Puscas di aumentare il vantaggio (24’). Eliesse Ben Seghir suona la carica e si procura il primo tiro da 25 metri (33’).

Ma gli uomini di Alberto Gilardino sono ben compatti in difesa e il primo tempo si chiude con un gol di scarto. Però il regista formato dall’Academy non ci sta, e al ritorno in campo esegue un bel tiro a giro che manca di poco la porta (52′).

Il muro difensivo del Genoa è difficile da abbattere.

Poi tocca a Kevin Volland tirare dal limite dell’area dei 16 metri, ma il suo tentativo viene parato (64′). Ma il più pericoloso dei monegaschi è ancora il numero 44, che scaglia nuovamente un tiro dalla distanza che costringe il portiere del Genoa a farlo andare sopra la traversa (75′).

Il Prossimo grande test sarà contro l’Arsenal.

I ritmi di gioco si abbassano e il Genoa si difende nella propria metà campo. La partita prosegue in questo finché Radeck Majecki non ha respinto il tiro improvviso di Filip Jagiello (84’). Purtroppo il risultato non sorride ai biancorossi, nonostante le molte energie spese e i crampi dei calciatori monegaschi.

In conclusione l’AS Monaco subisce una sconfitta di misura per 1-0. Il prossimo appuntamento è la partitissima di mercoledì a Londra contro l’Arsenal (calcio d’inizio alle ore 19:00).


📋 La scheda di gioco:

Sabato 29 luglio – Stadio Luigi Ferraris

Amichevole: Genoa 1-0 AS Monaco

Primo tempo: 1-0

Gol: Gudmundsson (17’) per il Genoa

Cartellino giallo :  Camara (54’)

Genoa: Martinez – Hefti, Birashi, Bani ©, Dragusin, Martin – Strootman, Frendrup, Melegoni – Gudmundsson, Puscas

Sostituzioni: Leali, Calvani, Sommariva, Sabelli, Coda, Aramu, Vogliacco, Retegui, Vasquez, Jagiello, Yeboah, Ilsanker, Yalcin

Allenatore: Alberto Gilardino

AS Monaco : Majecki – Magassa, Disasi ©, Valme – Vanderson, Camara (Coulibaly, 85’), Lemarechal, Jakobs – Volland, Ben Seghir – Boadu (Efekele, 81’)

Sostituzioni: Lienard, Babaï, Bery, Coulibaly, Efekele

Allenatore: Adi Hütter